domenica 2 gennaio 2011

Bruno Concina se n’è andato

Una notizia triste, che mi ha preso di sorpresa. Non vedevo Bruno da molti anni, ma me lo ricordo bene, giustamente orgoglioso di quello che aveva già fatto e proiettato su quello che ancora voleva fare.

Siamo stati insieme - credo nel 1998 - in giuria per un concorso destinato a fumettisti esordienti e organizzato da Lendicomics a Rovigo. È stata un’occasione per conoscerlo un po’ meglio e per apprezzare la passione con cui parlava del suo lavoro e l’attenzione che aveva per quello di chi stava cominciando, con un particolare gusto per la didattica. Ha scritto e pubblicato molto, ha avuto una lunga e proficua carriera in vari campi, ha lasciato un segno: non è una cosa da poco, come autore è la realizzazione di una vita.

Restano le sue opere. Non è una consolazione, ma un invito a leggerle o a rileggerle. Credo che gli farebbe piacere.

1 commento:

Samuele ha detto...

Ricordo la discussione tra Concina ed un altro autore Disney (evito di fare il nome) in un forum di fumetti (dico solo che non era il Papersera) e non nego che su vari punti, per quello che un appassionato, e dunque non un addetto ai lavori, come me poteva sapere e\o capire, non ero molto d'accordo con Concina - questo per togliere ogni ipocrisia a prescindere, anche perché ricordo di essere intervenuto in quella discussione personalmente.
Nonostante tutto, un pezzo della mia infanzia disneyana è legato all'opera di questo autore, ed una certa malinconia si è fatta sentire.